Calo dei mercati? Bene per gli investitori di lungo periodo!

Nell’articolo di oggi analizziamo come un calo dei mercati finanziari sia un bene per gli investitori di lungo periodo, in quanto rappresenta un’ottima opportunità di acquisto.

L’articolo di oggi ti sembrerà un’assurdità ad una prima lettura, ti chiediamo di leggerlo con mente aperta, senza pregiudizi e senza correre alle deduzioni finali. Leggilo applicando la logica, la razionalità e utilizzando l’approccio mentale che hai quando aspetti che il tuo negozio preferito di scarpe proponga i saldi, oppure quando leggi i dépliant degli sconti settimanali dei supermercati che ti arrivano per posta.

Il mercato azionario mondiale nella prima metà di Agosto ha registrato un calo del 4,40%. Negli ultimi giorni sulle prime pagine dei giornali sono tornati a spadroneggiare titoloni come “recessione mondiale”, “turbolenza dei mercati”, “bruciati x miliardi di euro”… Come biasimarli, solo nella giornata del 14 agosto l’indice azionario americano Dow Jones ha perso oltre il 3%! Sicuramente una notizia roboante per i giornali, telegiornali e social network.

Sapete però quante volte negli ultimi 99 anni c’è stato un calo del 3% in un singolo giorno su questo mercato? Ben altre 306 volte! Non è quindi un avvenimento così raro!

Vediamo però il punto di vista dell’investitore giovane e razionale.

A rigor di logica se hai 30 anni e stai investendo periodicamente (ad esempio con un programma di accumulo mensile) il tuo denaro per la pensione, per gli studi di tuo figlio o per altri obiettivi di lungo periodo dovresti essere contento che il mercato sia andato male negli ultimi giorni, anzi dovresti sperare che continui a fare altrettanto nei prossimi anni! Strano vero pensare in modo così contro intuitivo?!

Perché?

Acquistando mensilmente una cosa che sta scendendo di valore la acquisterai a sconto, esattamente come quando vai al supermercato e acquisti i prodotti scontati, oppure quando cerchi le offerte per la prossima vacanza.

I mercati azionari mondiali nel lungo periodo aumentano di valore, considera che negli ultimi 18 anni il rendimento cumulato è stato del 132%. Tale rendimento però non è “gratis”, infatti ci sono stati brevi periodi (pochi anni) nei quali i mercati hanno registrato cali di valore. Proprio in questi periodi per l’investitore di lungo periodo si presentano opportunità di acquisto a sconto, dovrebbe quindi esserne felice e approfittarne.

L’investitore di lungo periodo dovrebbe non solo essere felice, ma anche augurarsi che i mercati calino nei primi anni in cui investe! Come dimostrato infatti un calo dei mercati finanziari è un bene per gli investitori di lungo periodo.

Nella maggior parte dei casi però l’investitore viene preso dall’ansia e l’irrazionalità prende il sopravvento nella sua mente.

Un consiglio per navigare questi periodi difficili evitando di commettere errori con i propri investimenti è quello di avere un piano strategico scritto all’inizio del tuo percorso da investitore, a mente fredda, nel quale definisci in modo preciso quello che ti impegnerai a fare durante le fasi di calo dei mercati. Cali che sono inevitabili, in quanto fanno parte della natura dei mercati finanziari.

Altro utile consiglio è quello di avere un consulente indipendente al tuo fianco. Consulente che in primis ha il compito di evitarti costosi errori nella gestione dei tuoi soldi.