1 regola per scegliere il fondo pensione

Nella giungla delle migliaia di prodotti disponibili abbiamo bisogno di alcune regole per scegliere il fondo pensione più adatto alle nostre esigenze. Nell’articolo di oggi vediamo la prima regola FONDAMENTALE.

La scelta dello specifico fondo pensione più adatto a te dipende da una serie di fattori come ad esempio: la tua posizione lavorativa, il settore dove lavori, la tua età, la tua propensione al rischio e tanti altri. Per questo ti invitiamo a contattarci qui.

Esiste però una regola SEMPLICE per evitare i peggiori fondi pensione.

L’idea di questo articolo ci è venuta leggendo i dati che trovi nella tabella sotto, fonte COVIP (autorità vigilanza sui fondi pensione), relativi alla diffusione dei fondi pensione in Italia e quali tipologie sono preferite dai sottoscrittori.

fondo pensione

Quasi il 50% degli iscritti alla previdenza complementare ha scelto, tra vecchi e nuovi, i Pip (Piani Individuali Pensionistici).

Se fossimo su Amazon il Pip sarebbe il prodotto “best choice”, quindi il prodotto più acquistato sul mercato dagli utenti.

Commutando la logica Amazon ci aspettiamo che i Pip siano il prodotto migliore sul mercato (meno costoso, più qualità, più performance etc) essendo quello più scelto dai clienti.

SBAGLIATO! 

Spesso nel settore degli investimenti la relazione prodotto più venduto e quindi migliore non vale. Questa anomalia è legata al fatto che il mercato dei prodotti finanziari sia un mercato di offerta (anche detto push). In questa tipologia di mercato è il venditore che fa emergere i bisogni del cliente e che guida la vendita del prodotto. La scelta del prodotto è demandata quasi completamente al venditore.

Cosa succede in questi casi? Vediamolo nella tabella seguente. La fonte dei dati è sempre la COVIP.

fondo pensione

I Pip sono i prodotti più COSTOSI!
Stupiti?

Essendo i venditori a guidarne le scelte, ovviamente il cliente finisce per sottoscrivere i prodotti più costosi e che quindi remunerano maggiormente il venditore!

Aggiungiamoci il fatto che il settore assicurativo e finanziario non brillano per trasparenza e la frittata è fatta.

Il cliente non ha il tempo, le competenze e la voglia di approfondire le caratteristiche dei prodotti finanziari. Il risultato: spesso si ritrova ad aver investito in strumenti costosi, che remunerano più il gestore/distributore del prodotto che l’investitore …

La regola nr. 1 è quindi quella di fare molta attenzione ai COSTI.

Il mondo dei fondi pensione non brilla di trasparenza. Reperire le informazioni utili per decidere a chi affidare la gestione dei risparmi per la pensione è complesso.

Per scegliere il fondo pensione più adatto alla tua situazione personale ti consigliamo di farti assistere da un consulente indipendente.

p.s. si ricorda infine che non sempre il fondo pensione è la soluzione ideale per tutti per crearsi una pensione integrativa. In alcuni casi, infatti, potrebbero essere più convenienti altre tipologie di investimenti.